Se l’è cercata

Lo stupro? Solo all’inizio, ma poi la donna si calma e gode.

Se l’è cercata.

Se si sceglie la cultura dello sballo certe cose succedono.

La donna è fonte di desiderio, è un istinto primordiale.

Se non avesse voluto attirare l’attenzione, non avrebbe dovuto vestirsi in quel modo.

L’uomo è infedele per natura, la donna non può e non deve.

Quando una donna dice no, vuol dire forse, quando dice forse vuole dire sì e se dice sì, allora non è una donna.

 

(…)

 

Non metterti quel vestito se non ci sono io.

Tu fai quello che ti dico io.

Lasciami e ti ammazzo.

Guarda un altro e ti ammazzo.

Fai la stronza e ti ammazzo.

Scusa, non so cosa mi è preso.

Non alzare troppo la cresta o sai che ti capita.

Sei una puttana.

Ti amo troppo, per questo perdo la testa.

Non dire niente a nessuno o ti ammazzo.

Ti ammazzo.

 

«L’idea che non ci sia una forte correlazione culturale tra il marciume sessista e le azioni di un troglodita è semplicemente folle, o sospetta».

 

“le parole uccidono prima”, © Daniele Deriu

(25 novembre 2017, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne)

 

p.s. in questa giornata inauguro il mio nuovo progetto contro la violenza sulle donne dal titolo “Se l’è cercata“.

Top! Copyright (c) 2012-17 illogico.it — Daniele Deriu Photography - photophilosophy and artwork :: daniele@illogico.it.
Social Links:
FACEBOOK
FLICKR
DEVIAN-ART
SKYPE