Scars of life, series

2016-02-03_005101"le cicatrici sono le ustioni dei nostri personali inferni..."

(vai al progetto)

Flickr

never empty

«Il vuoto ti assale. Quando ancora cerchi di comprendere parole aliene come “linfonodo sentinella”, percepisci che lo spazio vuoto dentro di te sta aumentando. E’ qualcosa di ben più profondo e incolmabile dell’assenza che prima conteneva il tuo seno piccolo e carino. Non si risolve con l’idea di una protesi. E’ la parte più difficile.

Details
Published on:
19 marzo 2017 12:30
Categories:
Senza categoria

8 marzo 2017, dedicata

Come ogni anno, in questa giornata, mi “libero” dalla mia firma cromatica “aurea” e dalla filosofia “sguardo percepito” (e mai mostrato) per dedicare simbolicamente uno sguardo alle donne. Lo ammetto, certe volte è complicato. Stai dietro a uno scatto per mesi, ascolti, provi simpatia (nel senso di co-sofferenza) e cerchi di raccontare una storia che

Details
Published on:
8 marzo 2017 00:39
Categories:
Senza categoria

Everything begins with an interruption

«Tutto inizia con una interruzione. La mia vita è un continuo interrompersi. Dopo l’incidente, il trauma, ho questi momenti in cui entro come in stand-by per alcuni minuti. Se vedete in giro una donna ferma in mezzo al marciapiede con il capo chino, la bocca aperta e un’espressione da ebete un po’ corrucciata e triste,

Details
Published on:
26 febbraio 2017 14:22
Categories:
Senza categoria

Absence

Apro questa nuova galleria (in cui sporadicamente inserirò lavori) in nome dell’Assenza. Alcuni filosofi sono stati chiari in merito a questa faccenda: la felicità è irraggiungibile. Forse per via della sua proprietà “elastica”, per dirla con Bauman: appena la felicità si “tende” verso di noi, a pochi centimetri dalla nostra mano (dandoci quasi l’illusione di

Details
Published on:
6 novembre 2016 23:59
Categories:
Senza categoria

accident

«Conoscete la sindrome del “rallentare e guardare l’incidente”? E’ così che mi sento a volte. Un incidente a lato della strada. La gente rallenta quando mi vede, allunga il collo oltre il finestrino, cerca di darmi una lunga occhiata, di memorizzare i solchi sulle gambe zoppicanti, le piccole menomazioni o le cicatrici delle ustioni. Mi

Details
Published on:
29 ottobre 2016 14:38
Categories:
Senza categoria

La serie “Scars of life” di Daniele Deriu a Torino

Stavolta la serie “Scars of life” approda (si fa per dire) in Piemonte grazie alla bella iniziativa della TAURUS FACTORY, un progetto della cooperativa LIBERA DIMENSIONE. Dal 6 (si parte alle 18,30) al 20 settembre i lavori della serie saranno visibili a Ciriè (TO), in Via Andrea D’Oria n.20. Un grazie ai ragazzi di “Libera

Details
Published on:
4 settembre 2016 01:24
Categories:
Senza categoria

Scars of life series al PAMARTE

Oggi (fino al 21 agosto) inizia la settima edizione del “PA.MA.LI. Festival” e ci tengo a segnalare questa “potente” e suggestiva esposizione della mia serie “Scars of life” (allestita in un ex mattatoio). Il tutto inserito in un bellissimo contesto di musica, mostre, dibattiti e laboratori. Una estate diversa è possibile. Ancora un grazie a

Details
Published on:
17 agosto 2016 01:35
Categories:
Senza categoria

falena

«Ho sempre cercato l’amore come una falena cerca la luce… orientavo la mia anima verso i raggi lunari. E come una falena restavo disorentata quando mi bruciavo. Mi confondevo. Così tutte le volte che lui mi colpiva restavo sconvolta. “Non sta succedendo davvero”, mi ripetevo. Ci sono voluti otto anni perché il mio spirito si

Details
Published on:
24 luglio 2016 13:33
Categories:
Senza categoria

Daniele Deriu intervistato da Fotocommunity

Su “Fotocommunity” (una delle piattaforme fotografiche più importanti in Europa, con i suoi oltre 1.500.000 utenti) una mia piccola intervista. Non dico grandi cose, ma nemmeno troppe banalità. Ringrazio Lucy Franco e Paola Lovisolo per la squisita ospitalità e pazienza.   Qui il link dell’intervista.

Details
Published on:
10 giugno 2016 23:09
Categories:
Senza categoria

touch

“La Donna è ancora più affascinante e misteriosa nella sua libertà di amare chi vuole.” Inedito presente a #TrapanInPhoto:   «L’uomo che diceva di amarmi mi ha rotto il naso due volte, spezzato una clavicola e incrinato non so più quante volte le costole. In casi estremi, gli piaceva punirmi usando l’accendino dell’auto, come quella

Details
Published on:
4 giugno 2016 12:21
Categories:
Senza categoria
Top! Copyright (c) 2012-17 illogico.it — Daniele Deriu Photography - photophilosophy and artwork :: daniele@illogico.it.
Social Links:
FACEBOOK
FLICKR
DEVIAN-ART
SKYPE